Paradise Club Shoni Bay - Marsa Alam
Egitto - Mar Rosso - Contact hotel - Prenotazioni Struttura - Camere - Ristoranti e bar- Spiaggia - Diving - Miniclub - Animazione - Servizi - Area info
info


 

Diving italiano

Le barriere coralline lungo la costa di Marsa Alam sono un vero tesoro per il subacqueo. Qui è possibile avvicinarsi a delfini, delfini dal naso di bottiglia, tartarughe, varie specie di squali, pesci pappagallo e l'incantevole, ma in via di estinzione, Dugongo, anche conosciuto come "mucca di mare", per non parlare delle innumerevoli varietà di corallo colorato.
Mentre i siti di immersione vicino a Sharm e Hurghada soffrono di sovraffollamento, Marsa Alam gode ancora di una relativa “pace”, con una barriera in gran parte ancora poco conosciuta dai subacquei.

Le migliori condizioni per le immersioni sono durante i mesi estivi, quando la temperatura media dell'acqua supera i 30 gradi centigradi, anche se in gennaio si hanno delle piacevoli temperature di 24 gradi. Di conseguenza, una muta da 3 millimetri è adatta per il periodo da maggio a settembre, mentre una muta 5 millimetri sarebbe più opportuna durante i mesi relativamente più freddi.
I mesi invernali da dicembre a febbraio, tendono anche ad avere lunghi periodi con mare mosso ed agitato.

Quando si pianifica il viaggio bisogna essere consapevoli del fatto che durante i mesi di aprile e maggio la visibilità sott'acqua può essere influenzata negativamente dalla ricca presenza stagionale di plancton. E’ bene inoltre sapere che Marsa Alam può essere un luogo ventoso (di solito più che Hurghada), soprattutto durante i mesi invernali. La baia del Paradise Club Shoni Bay, offre comunque  un ottimo riparo soprattutto per i sub meno esperti.

Presso il Paradise Club Shoni Bay sono operativi il Diving World Red Sea e l'Aqua Center con gestione indipendente.